il calore del legno, la resistenza del bamboo
Storia e Mission

STORIA E MISSION

COSA FACCIAMO

Dal 2008 importiamo pavimenti in bamboo massello di prima qualità dalla Repubblica Popolare Cinese; sia per ragioni di risorse forestali, sia per ragioni tecnologiche, la Cina è pressoché l’unico produttore al mondo di pavimenti di bambu.

Trattiamo direttamente, senza intermediari o agenti, con due soli produttori, tra i primi che negli anni ’90 hanno sviluppato la tecnologia per lavorare il bamboo e che possono vantare grande conoscenza ed esperienza nella lavorazione di questo materiale.

Il pavimento di bambu viene prodotto per noi seguendo le nostre specifiche; di seguito le più importanti:lorenzo

  1. provenienza del materiale dalla foresta certificata FSC;
  2. scelta del materiale migliore di modo che sia possibile produrre tavole di primissima scelta;
  3. costruzione dell’asse a regola d’arte, tempi corretti di essiccatura e riposo del materiale per garantire la migliore stabilità dei listoni;
  4. utilizzo di collanti europei (Akzo Nobel olandese e Dynea finlandese) che garantiscono bassissimo rilascio di emissioni nocive COV (Composti Organici Volatili) nell’ambiente;
  5. umidità relativa del legno controllata a seconda del suo utilizzo finale (se usato oppure no su impianto di riscaldamento a pavimento);
  6. uso della macchina profilatrice tedesca Homag per un incastro perfetto delle liste in fase di posa;
  7. da ultimo, trattamento superficiale delle tavole di parquet con la finitura ecologica svedese Bona.

La produzione viene sempre seguita o da noi oppure da personale specializzato presente in loco, con controllo finale della merce prima che venga caricata sul container.

La merce viene spedita via mare e, dopo un mese circa, giunge al nostro magazzino di Torino; il palchetto e i relativi accessori vengono poi spediti a mezzo camion al cliente finale in Italia, Svizzera, Francia o altri paesi europei nel giro di quattro o cinque giorni.

COME NASCE PAVIBAMBOO

L’azienda Pavibamboo nasce nel 2008 in seguito alla scoperta, avvenuta nel 2005 durante un viaggio di lavoro in Cina, dell’esistenza di un parchetto prodotto a partire da una canna di bambù. Questo tipo di pavimentazione è piaciuta molto al Dr. Peracchio, il titolare, per la sua bellezza e originalità.

Dalle prime ricerche, il bambù si è subito connotato come un pavimento diverso: a) non è fatto di materiale legnoso in senso tradizionale ma viene prodotto interamente a partire da una canna molto grande e resistente, il Mao Bamboo, che si rigenera in cinque anni anziché in trenta, b) è un pavimento addirittura più resistente dei comuni pavimenti in legno, c) con un aspetto elegante e caldo, d) e il tutto ad un prezzo più che abbordabile considerato il tipo di prodotto, di gamma medio-alta.

Questi pochi ma basilari elementi hanno orientato la scelta finale di aprire un’attività interamente dedicata alla vendita in Italia di questo tipo di pavimento, già ben affermato in altre nazioni del mondo, come gli Stati Uniti, la Francia, la Spagna, la Germania, la Polonia, la Corea del Sud, il Giappone, l’Australia, ecc.

Gli anni successivi al 2005 sono stati dedicati alla conoscenza e all’approfondimento del settore: materia prima, fasi di lavorazione, caratteristiche della specie in generale e della pavimentazione in particolare, ricerca dei fornitori, acquisizione di una rete di conoscenze nelle aziende dell’indotto, contatti con i laboratori di certificazione dei materiali, con i trasportatori, insomma con tutte quelle realtà aziendali che rendono possibile la produzione, la commercializzazione e il trasporto del palchetto in bambu direttamente all’indirizzo del cliente finale, sia esso un privato, un ufficio, un ristorante o un negozio, ecc.

La ricerca in Cina delle fabbriche giuste (circa 25 visitate) è stata lunga, faticosa e molto interessante (la visita alle fabbriche dura tuttora per aggiornamento), con spostamenti all’interno del grande paese e comprensione sempre più approfondita della realtà produttiva di questo materiale, il tutto facilitato dalla conoscenza della lingua cinese da parte del Dr. Peracchio; ma alla fine è stata premiante, perché oggi Pavibamboo è lieta di proporre uno dei pavimenti in bamboo migliori in assoluto prodotti in Cina.

Lorenzo Bar, presidente Associazione Italiana del Bambù

RICHIEDI CAMPIONI »

 

MISSIONE

1Profitto e attenzione all’ambiente non si escludono a vicenda; noi vogliamo fare business partendo da una risorsa (il bamboo) il cui utilizzo come pavimentazione non danneggia le foreste e noi tutti. Abbiamo come prima ambizione quella di essere un punto di riferimento costante per chi cerca palchetti di bambù della miglior qualità. La nostra preparazione in materia, approfondita con impegno e vera passione per questo poliedrico materiale, vuole essere a disposizione di tutti coloro che vogliono avere delle risposte sulle sue caratteristiche ed uso.

Ci distinguiamo per una particolare attenzione alla sostenibilità del materiale e alle certificazioni “ecologiche” che possiamo vantare:
– di per sé il bamboo è già un materiale a basso impatto ambientale, ma a questo aggiungiamo un’ulteriore garanzia: tutti i culmi che diventeranno assi provengono da boschi gestiti secondo i rigidi standard FSC, quindi il materiale è certificato FSC 100%;
– la lavorazione e i materiali utilizzati (adesivi, finiture, ecc) sono di particolare qualità, ciò che ci permette di marchiare i nostri prodotti con la Classe A del Regolamento VOC francese.

Considerato che la spesa per il parquet si affronta una volta nella vita e deve lasciare più che soddisfatti, noi vogliamo essere l’azienda alla quale si rivolge chi apprezza e cerca la qualità prima di ogni altra cosa, senza tuttavia perdere di vista il prezzo finale che deve rimanere vantaggioso rispetto ad altre soluzioni di pari livello.